Spazio Mamma

Con il 2015 il Centro Internet di Marghera  si rinnova e offre alla città l’apertura di uno “Spazio m@mm@”

Si tratta di una saletta adiacente la sala corsi del Centro: è’ un nuovo ambiente a misura di bambino in cui le mamme, che passano per il centro di Marghera, potranno trovare un luogo comodo e rilassante per riposarsi, allattare o cambiare i loro piccoli, e andare in Internet gratuitamente! Lo spazio è gestito da noi, le socie dell’associazione lecalamite!

Uno spazio babysitting

Uno spazio babysitting

Inoltre le madri che finora non hanno potuto seguire i corsi del Centro Internet perché non sapevano a chi lasciare i figli piccoli, avranno adesso la possibilità di frequentare le lezioni portando con sé i bambini che, con l’aggiunta di un piccolo contributo, potranno essere seguiti da una babysitter.

Nei prossimi mesi avvieremo dei corsi  per le mamme e i bambini per una navigazione sicura nella rete e nei socialnetwork; particolare attenzione sarà data ai siti dedicati allo studio e al gioco.

Inclusione sociale

Non ci illudiamo di fare i miracoli, ma forse un po’ di aiuto riusciamo a darlo a persone o gruppi in situazioni difficili.

Parliamo di inclusione sociale, pensando  al divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle Tecnologie Informatiche domestiche (in particolare personal computer e Internet) e chi ne è escluso, in modo parziale o totale.

I motivi di esclusione, come ben sappiamo, comprendono diverse variabili: condizioni economiche, livello d’istruzione, qualità delle infrastrutture, differenze di età o di sesso, appartenenza ad altre nazionalità che permangono tutt’ora, anche se sono ormai 20 anni che i computer abitano le nostre vite.

Donne al computer

In particolare ci rivolgiamo alle donne,

che  sono le più escluse, soprattutto se casalinghe o non più giovani. E non dobbiamo illuderci che l’accesso al Social Network significhi il contrario!  Utilizzare Facebook non vuol dire saper usare un computer e Internet.  Accomuna molte donne che abbiamo alfabetizzato in questi anni, la mentalità di fondo che le materie tecniche e scientifiche siano appannaggio degli uomini,  mentalità ereditata da una educazione famigliare e culturale dura a essere superata. Cerchiamo quindi di facilitare loro le cose, porgendo attenzione alle necessità delle madri con figli piccoli (programmando orari idonei e assistenza baby-sitter) e a quelle con i figli adolescenti, che si sentono inadeguate di fronte a loro che sanno tutto di computer.

anca bianca bianca bianca bianca bianca bianca bianca bianca bianca bianca bianca

Ragazze che programmano

Ragazze al corso di pagine web

 

E inoltre, realizziamo corsi per le ragazze,
specialmente se straniere, per le quali  l’esclusione può venire da divieti religiosi e socioculturali che impediscono loro di frequentare dei posti pubblici – come gli Internet Point – o addirittura proibiscono l’uso del computer.

Cerchiamo di rispondere anche alle persone senza lavoro, cui una competenza in informatica potrebbe aprire qualche porta in più,  magari dando un po’ di aiuto per compilare i loro curriculum e cercare lavoro in Internet.
A questo fine, abbiamo partecipato ad un progetto Europeo realizzando un corso lungo e completo, della durata di alcuni mesi, per offrire una preparazione approfondita ai non occupati che volevano sostenere gli esami ECDL per la patente europea del computer.

 

Corso per la terza età

Corso per la terza età

E poi ci occupiamo molto della terza età,
gli anziani, che per ovvi motivi, sono tra quelli che più soffrono  l’esclusione dalle nuove tecnologie  e che, nello stesso tempo, sono  persone che potrebbero trarre i maggiori vantaggi dall’accesso al web; la rete potrebbe rivelarsi per loro un’ occasione per sfuggire all’isolamento e alla scarsa autonomia per varie disabilità e per acquisire nuovi margini di indipendenza e nuove possibilità di relazione.

E’ a loro che da sempre abbiamo rivolto la nostra attenzione, affinando le nostre competenze, elaborando delle tecniche comunicative e didattiche, che hanno dato buoni risultati, visto l’interesse e l’entusiasmo con cui siamo seguite.

E ci occupiamo anche degli stranieri, i ragazzi e le donne neo arrivati, che dall’utilizzo delle risorse in Internet possono trarre un aiuto formidabile per l’apprendimento dell’italiano e per mantenere i contatti con il loro paese di origine.

Questa voce è stata pubblicata in lecalamite. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.